Invia - Alt+SStampa - Alt+P

Legge regionale 28 novembre 1986, n. 57 - Testo storico

Legge regionale 28 novembre 1986, n. 57 - Testo storico

Legge regionale n. 57 del 28 11 1986

Bollettino ufficiale 19 12 1986 n. 16, 1' S.S. al n. 30 del 17 12 1986

Rifinanziamento per l'anno 1986 della legge regionale 28 dicembre 1984, n. 76 concernente la costituzione di fondi di rotazione per la ripresa dell'industria edilizia.

Art. 1

(Rifinanziamento fondi di rotazione)

La legge regionale 28 dicembre 1984, n. 76 concernente la costituzione di fondi di rotazione per la ripresa dell'industria edilizia è rifinanziata per l'esercizio 1986 con lo stanziamento di lire 30.000 milioni.

Art. 2

(Norme finanziarie)

L'onere di lire 30.000 milioni derivante dall'applicazione della presente legge graverà sul capitolo 25355 della parte Spesa del Bilancio di previsione della Regione per l'esercizio finanziario 1986;

Alla relativa copertura si provvede mediante iscrizione sul capitolo 1300 del bilancio per l'anno in corso di maggiori entrate accertate per lire 30.000 milioni derivanti dalle quote fisse di ripartizione dell'imposta sul valore aggiunto di cui all'articolo 3 lettera a) della legge 26 novembre 1981, n. 690.

Art. 3

(Variazioni del bilancio di previsione)

Al bilancio di previsione della Regione per l'esercizio 1986 sono apportate le seguenti variazioni:

Parte Entrata

in aumento:

Cap. 1300 " Quote fisse di ripartizione delle entrate ed imposte erariali di cui agli artt. 2 lettera d) e 3 della legge 26 novembre 1981, n. 690 L. 30.000 milioni

Parte Spesa

in aumento:

Cap. 25355 " Spese per la costituzione di fondi regionali di rotazione per la ripresa dell'industria edilizia.

- LR 28 dicembre 1984, n. 76

- LR 28 novembre 1986, n. 57 " L. 30.000 milioni

Art. 4

(Dichiarazione d'urgenza)

La presente legge è dichiarata urgente ai sensi del terzo comma dell'articolo 31 dello Statuto Speciale ed entrerà in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale della Regione.

È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione Valle d'Aosta.